UNIONE EUROPEA, I MERCATI DIFFICILMENTE ACCESSIBILI AI CONSUMATORI

Commercio

Non sempre i consumatori hanno un buon approccio con l’innovazione e con la tecnologia, infatti secondo alcuni dati emersi da numerose indagini europee, i consumatori riscontrerebbero problemi con l’accesso ad Internet e con il mercato della telefonia mobile. Spesso capita che i disservizi che riscontrano i consumatori arrecano anche importanti danni economici, come nel mercato delle assicurazioni, della fornitura dell’acqua e dell’elettricità.

Ciò che è stato chiesto ai consumatori nelle indagini è stata la valutazione sulla loro fiducia di 40 mercati di servizi sul rispetto dei negozianti e sul relativo rispetto delle norme che tutelano i consumatori, sulla comparabilità delle offerte e sulla valutazione dell’eventuale danno arrecato. La fiducia dei consumatori rispetta un trend positivo da otto anni a questa parte ma i miglioramenti riscontrati non sono stati molti, specie nei settori che hanno ricevuto da sempre poca fiducia come nelle telecomunicazioni, nella fornitura di servizi elettrici ed idrici e sui servizi bancari, i mutui in particolare.

Un mercato che genera lo stesso livello di soddisfazione tra i consumatori in tutta Europa è quello dei servizi legati alla persona, come pacchetti vacanza, e servizi legati alla cura della persona come parrucchieri e centri benessere. Nell’ultimo anno, invece, i servizi legati alla telefonia mobile e quelli legati all’accesso ad Internet hanno generato problemi a circa due consumatori su dieci. Ma il danno maggiore è generato dai servizi finanziari che colpiscono circa quattro consumatori su dieci. Quest’indagine inoltre palesa che poco più della metà dei consumatori crede che i negozianti rispettino le normative relative alla tutela dei consumatori.

15/10/2018