Tamponamento sull’A1, U.Di.Con.: “Bisogna fare chiarezza sull’accaduto

Comunicati Stampa, Trasporti

Roma. 10/06/2019 – “Sebbene non ci sia stato, fortunatamente, nessun ferito, non possiamo soprassedere su una vicenda che avrebbe potuto avere conseguenze ben più gravi – scrive in una nota il Presidente Regionale dell’U.Di.Con. Lazio, Martina Donini – l’episodio di stamani ha arrecato enormi disagi a tutti i cittadini che si stavano recando a lavoro e si sono ritrovati bloccati nei loro autoveicoli, per di più sotto il sole cocente di questa prima ondata di caldo.”

 

È successo questa mattina sull’autostrada A1 Roma-Napoli al chilometro 560,4, tra la diramazione Roma Sud e San Vittorino in direzione Nord, in corrispondenza della interconnessione con la A24; il sollevamento della mattonella di copertura di un giunto di dilatazione ha lasciato esposta un’apertura di circa 20 centimetri (non una voragine, quindi, come era erroneamente trapelato in precedenza) che ha causato danni e la lacerazione degli pneumatici dei mezzi in transito al momento dell’accaduto, intorno alle 7:50 di lunedì 10 giugno. Ciò ha portato ad un maxi tamponamento con code oltre i 4 chilometri, nonché la chiusura del tratto e la viabilità limitata alla sola corsia di sorpasso.

 

“Benché siamo lieti nel constatare la prontezza nella risposta di Autostrade nel mettere in sicurezza il tratto e della Polizia Stradale nel raccogliere tutti gli elementi del caso – continua Donini – non possiamo non chiedere delucidazioni in merito al gestore del tratto interessato affinché venga fatta chiarezza sulle responsabilità e vengano fornite indicazioni chiare ai cittadini per un eventuale risarcimento a fronte di quanto accaduto ed invitiamo Autostrade a fare un monitoraggio sullo stato del manto stradale– conclude Donini – in quanto la mobilità dovrebbe essere un diritto del cittadino e non rappresentarne un rischio”.