Fondi scuola nel Lazio, U.Di.Con.: “Il diritto all’Istruzione non può essere violato”

Comunicati Stampa, Scuola

Roma, 15/07/2019 – “E’ vergognoso ciò che è emerso dalle dichiarazioni dall’Associazione Nazionale del Lazio – scrive in una nota il Presidente Regionale dell’U.Di.Con. Lazio, Martina Donini – l’allarme lanciato dall’Anp è terribile, non può accadere che manchino i fondi per acquistare banchi e sedie per gli Istituti scolastici. Non si può minimamente rischiare di iniziare il prossimo anno scolastico senza le forniture idonee a garantire il diritto all’Istruzione ai ragazzi, che per definizione è il diritto che compete all’individuo in quanto tale, senza distinzioni di razza, sesso, nazionalità, etnia o origini sociali, preferenze religiose o politiche, età o invalidità”.

L’allarme sui fondi scuola è arrivato dai presidi di Roma in riferimento alla comunicazione ricevuta dalla Città Metropolitana sulla carenza di fondi destinati all’acquisto delle forniture alle scuole superiori romane.

“Ancora più assurdo – continua Donini – è venire a conoscenza del fatto che nel bilancio 2019 della Città metropolitana non sono stati previsti i fondi indirizzati all’acquisto di banchi e sedie. Stando all’attuale situazione, saranno numerosi gli Istituti scolastici superiori ad iniziare il nuovo anno scolastico sprovvisti degli arredi scolastici. Scriveremo immediatamente all’Amministrazione capitolina – conclude Donini – per avere tutti i chiarimenti necessari per far fronte a questo disservizio che va a ledere totalmente il diritto all’Istruzione e, di conseguenza, i diritti dell’uomo”.