Saldi già dal 1° luglio nella Regione Lazio

Commercio

Si potranno applicare saldi a partire già dal primo giorno di luglio, un mese prima della canonica data che solitamente viene stabilita dal Testo Unico sul Commercio. Una decisione presa all’unanimità dal consiglio regionale, per una deroga che oseremmo definire storica rispetto al divieto di promuovere vendite aldilà dei termini fissati. La deroga è estendibile a tutto il 2020 sempre che il Governo decida di prorogare il limite dell’emergenza. Di fatto questo favorirà sia gli utenti, che avranno la possibilità di non fare la classica corsa all’acquisto, cosa che per altro eviterà (speriamo) grandi assembramenti, sia per le attività commerciali, che potranno ripartire con forza contando su qualche acquisto in più da parte dei consumatori, anche se scontato. Basterà questo a risollevare la situazione? Forse no, ma è già qualcosa. Altre iniziative interessanti hanno svolto ruoli da protagonista in ambito di attività commerciali, come ad esempio “l’adotta un negozio” che ha preso piede in quasi tutta Roma. In sostanza, il semplice acquisto di un buono da sfruttare post quarantena, un buon modo per i negozi per far fronte alle spese di gestione ma non solo, dovute nel tempo di chiusura dell’attività. Gli utenti avranno modo ora di poter contare su un lungo periodo di sconti, ma mai come in questo periodo la caccia allo sconto poco veritiero dovrà essere operativa.