Abbonamenti Atac, U.Di.Con.: “Vogliamo capirci di più sulle modalità di rimborso”

Comunicati Stampa, Trasporti

Roma, 04/06/2020 – “E’ complicato contare tutte le segnalazioni che abbiamo ricevuto in merito alla difficoltà di ottenere i rimborsi degli abbonamenti Atac rimasti inutilizzati, per i mesi di Marzo ed Aprile 2020, a seguito delle misure restrittive poste in essere dall’Autorità per fronteggiare la diffusione da Covid-19 – scrive in una nota il Presidente Regionale dell’U.Di.Con. Lazio, Martina Donini – ancora oggi i consumatori non hanno ricevuto alcuna informazione sulle modalità e sulle tempistiche per ottenere il rimborso del loro abbonamento. Infatti, i cittadini si ritroverebbero impossibilitati a presentare le istanze di rimborso presso i centri Atac dislocati nelle varie stazioni metro della città capitolina in quanto non verrebbero accolte. Gli operatori Atac però – continua Donini – insistono nell’indirizzare gli utenti a visitare il sito ma inutilmente visto che non è indicata alcuna informazione riguardo ai rimborsi. Per questo motivo chiediamo che siano predisposte le modalità di attuazione dei rimborsi al fine di riconoscere agli utenti la possibilità di richiedere l’emissione di un voucher di un importo pari all’ammontare del titolo di viaggio o, in alternativa, il prolungamento della durata dell’abbonamento per il periodo corrispondente a quello durante il quale non ne è stato possibile l’utilizzo per i motivi derivanti dal lockdown. Ci auguriamo – conclude Donini – un riscontro tempestivo da parte delle Autorità e vi terremo aggiornati”.