Voragine a Torpignattara, U.Di.Con.: “Non si può aver paura di uscire di casa”

Comunicati Stampa

Roma, 25/05/2021 – “A un mese di distanza ci ritroviamo a raccontare, purtroppo, la normalità che normalità non è – scrive in una nota la Presidente dell’U.Di.Con. Regionale Lazio, Martina Donini – solo per fortuna oggi non parliamo di tragedia. Tremiamo al pensiero che la prossima volta a sprofondare ci sia una vettura con all’interno dei passeggeri e che delle famiglie si spezzino a causa di un incommentabile immobilismo delle istituzioni. È inconcepibile pensare di aver paura di uscire e camminare all’aria aperta”.

Questa mattina a Torpignattara, quartiere nel quadrante est della Capitale, via Zenodossio è collassata portando con sé tre auto e un suv; il guasto idrico che ha causato la voragine ha coinvolto anche un garage adiacente, completamente allagato. La Polizia Municipale del gruppo Prenestino, coadiuvati dai vigili del fuoco, ha chiuso al transito quel che rimane della strada da via Giovanni Maggi a via Casilina.

“Le immagini parlano di una buca che sfiora gli edifici tra il civico 2 e il 20, suscitando lo spavento dei residenti che da tempo denunciano la situazione critica della zona – continua Donini – è evidente come qualcosa non funzioni nella suddivisione delle competenze, se un tratto di via Tor de’ Schiavi è crollata a gennaio di quest’anno proprio per una mancata definizione dell’area. L’onere non può ricadere sui cittadini, che volenterosamente hanno mappato il sottosuolo del Municipio V – conclude Donini – è tempo che il Campidoglio agisca, analizzando e rendendo pubbliche il prima possibile le condizioni del dissesto. Ne va, letteralmente, della vita dei cittadini”.