Bandiere Blu 2021: le spiagge migliori nel Lazio

Viaggi e Turismo

Il Programma Bandiera Blu è un riconoscimento internazionale assegnato dalla Foundation of Enviromental Education (FEE) alle località costiere che rispecchiano determinati requisiti di qualità delle acque di balneazione, di pulizia delle spiagge, di depurazione delle acque reflue, di gestione dei rifiuti, di sicurezza dei servizi ricettivi.

Il Programma, attivo in Europa dal 1987, ha come obiettivo quello di promuovere la sostenibilità ambientale dei comuni costieri e balneari, ponendo l’attenzione su tutti quei criteri e indicatori che riguardano la cura dell’ambiente e del territorio.

Non è semplice ricevere tale riconoscimento, le autocandidature da parte dei comuni avvengono attraverso la compilazione di un questionario composto da 12 sezioni, delle quali alcune di esse risultano essere imperative ai fini dell’assegnazione: la qualità delle acque di balneazione è il criterio principale, solo le acque risultate eccellenti nell’anno precedente possono presentarsi a concorrere. Così come il criterio di depurazione è di primaria importanza, solo le località che hanno l’impianto di depurazione con trattamento secondario e l’80% dell’allaccio in fognatura delle acque reflue possono essere valutate.

Ad ogni modo, i criteri di assegnazione vengono rivisti periodicamente per permettere alle amministrazioni comunali di mettersi in regola, al fine di presentare la propria candidatura.

Nel 2021, sono 416 le località italiane che hanno ricevuto tale riconoscimento, tra questi 11 solo nel Lazio, che vede raddoppiare le assegnazioni rispetto al 2012.

Latina e provincia ha avuto il maggior numero di bandiere blu, in totale sono nove le località presenti nella lista: Latina, Sabaudia, San Felice Circeo, Terracina, Fondi, Sperlonga, Gaeta, Minturno e l’isola di Ventotene, alle quali si sono aggiunte altre due località in provincia di Roma, Anzio e la località lacustre di Trevignano Romano. Tutte località che meritano di essere visitate e per il premio meritatamente ottenuto e per le bellezze paesaggistiche che presentano.

Un traguardo di vitale importanza per questi comuni, soprattutto in vista della ripresa delle attività economiche legate al turismo, che rappresenta uno stimolo per le amministrazioni comunali a fare sempre meglio per il proprio territorio e che restituisce un po’ di quell’ottimismo perduto a causa della pandemia.