DVB-T2 nel Lazio: passaggio al nuovo digitale terrestre e Bonus TV

telecomunicazioni

Tra il 1° gennaio e il 31 marzo 2022, il Lazio, insieme a Toscana, Umbria, Campania, Sardegna e Liguria, passerà al nuovo digitale terrestre DVB-T2 e milioni di famiglie si troveranno nella condizione di dover cambiare il televisore o il decoder per poter continuare a ricevere il segnale.

Il DVB-T2 rappresenta lo standard di ultima generazione per la trasmissione del segnale digitale, consente di ricevere un segnale più pulito, migliorando la qualità della visione e dell’alta definizione. Il primo passaggio tecnologico, però, ci sarà in tutta Italia a partire dal 1° Settembre 2021, da quando verrà interrotta la trasmissione del segnale in codifica MPEG – 2 per passare a quella MPEG – 4. In questa occasione, bisognerà verificare se i televisori ricevono i canali in HD sintonizzandosi sui i canali già disponibili, ad esempio 501 per RaiUno Hd o 505 per Canale 5 Hd e, se non dovessero essere visibili, bisognerà sostituire l’apparecchio televisivo già da fine agosto 2021.

Per venire incontro alle esigenze delle famiglie ad adeguarsi al nuovo standard di trasmissione, nei giorni scorsi, il Ministro dello Sviluppo Economico Giorgetti ha firmato il decreto attuativo che contiene il Bonus TV 2021, un bonus che prevede uno sconto fino a un massimo di € 100 (-20% sul prezzo del prodotto) sull’acquisto di un nuovo televisore compatibile con il DVB-T2.

Il Bonus TV 2021, previsto dal Decreto Sostegni, si può utilizzare fino al 31 dicembre 2022, non presenta limitazioni legate all’ISEE ed è cumulabile il bonus già esistente di € 50 rivolto solo alle famiglie con ISEE fino a 20.000 euro. Ogni nucleo familiare può richiedere un solo Bonus TV e, per poterlo fare, bisognerà attendere 15 giorni dalla data di pubblicazione del decreto in Gazzetta Ufficiale.

Per ottenere il bonus è necessario avere determinati requisiti: essere residenti in Italia, pagare il canone Rai e rottamare un televisore comprato prima di dicembre 2018 non compatibile con il nuovo digitale terrestre. Ai fini della richiesta, è fondamentale farsi rilasciare il certificato di rottamazione da presentare al rivenditore per farsi applicare lo sconto del 20% sull’acquisto.

Per capire se il televisore che abbiamo attualmente in casa riceverà il segnale anche dopo il passaggio al DVB-T2, possiamo fare una prova sull’apparecchio stesso: sintonizzandosi sul canale 100, test Rai, o sul canale 200, test Mediaset, verifichiamo la presenza della scritta “Test HEVC Main10”. Se non la visualizziamo o il canale è oscurato, bisognerà necessariamente provvedere all’acquisto di nuovo televisore. Sul sito del Mise è presente una lista di prodotti idonei, Tv e decoder, per i quali è possibile richiedere il bonus.