Volocity: il primo aereo taxi elettrico che collegherà Roma all’aeroporto di Fiumicino

Trasporti

Dal 2024 sarà possibile raggiungere l’aeroporto di Fiumicino dal centro di Roma in soli 20 minuti grazie a Volocity, il primo taxi aereo elettrico al mondo a zero emissioni inquinanti.

Il progetto, nato dalla partnership con Volocopter, azienda tedesca leader nella mobilità aerea, la holding di investimento nel settore autostradale e aeroportuale Atlantia e Aeroporti di Roma, è diventato realtà allo scopo di ridurre i tempi per collegare alcune zone di Roma con l’aeroporto internazionale “Leonardo da Vinci” ed evitare il traffico congestionato della città.

Volocity, esposto nei primi giorni di novembre a Piazza San Silvestro a Roma, vedrà il suo primo decollo tra tre anni, quando verranno messi a punto gli aspetti tecnici per la regolamentazione del volo e verranno realizzati i vertiporti, gli aeroporti verticali necessari alla partenza e all’atterraggio del mezzo.

In merito alle caratteristiche tecniche, il taxi aereo può viaggiare a una velocità massima di 110 Km/h e coprire una distanza di 35 Km. In fase iniziale può trasportare massimo due persone compreso il pilota, per poi diventare completamente autonomo e, può supportare un peso massimo al decollo di 900 kg, di cui 700 kg solo del mezzo e 200 kg la massa trasportabile tra persone e bagagli.

Il costo del viaggio ammonta a € 140.

 

Roma è stata una delle prime città in Europa ad adottare questa possibilità di mobilità aerea, segue Parigi che promette di replicare entro il 2024 quando ospiterà i giochi olimpici, entrambe allo scopo di ridurre non solo i tempi di spostamento verso gli aeroporti ma, di poter raggiungere attraverso questa innovazione gli obiettivi ambientali fissati dall’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile.