Mancanza di segnaletica orizzontale su un tratto del GRA – A90, l’ U.Di.Con. chiede chiarimenti all’ANAS

Comunicati Stampa

Roma, 19/11/2021 – “Roma città eterna? Si, delle eterne speranze e degli eterni scongiuri di automobilisti e centauri che ogni giorno percorrono le strade della Capitale dovendosi augurare di arrivare senza intoppi a destinazione” – scrive in una nota Martina Donini, Presidente Udicon Regionale Lazio – riferendosi allo stato della rete stradale che circonda la città.

Questa volta a destare preoccupazione è l’assenza di segnaletica orizzontale, ed in particolare delle apposite strisce bianche di delimitazione delle corsie di un tratto del Grande Raccordo Anulare – A90, quello in prossimità dell’uscita 13 sul lato interno della carreggiata, e che perdura da diversi mesi a causa di interventi sul manto stradale.

“Un tratto di strada particolarmente trafficato di competenza dell’ANAS, che ha portato ad allarmare la nostra associazione dei consumatori – prosegue Donini – in quanto si registra per i conducenti l’improvvisa assenza degli opportuni riferimenti visivi durante la guida, rendendo l’attraversamento della tratta meno agevole e per niente sicuro, soprattutto nelle ore notturne”.

“Ritenendo grave la circostanza – conclude Donini – abbiamo scritto all’ANAS per avere un riscontro che chiarisca tale criticità, augurandoci che i tempi di risposta siano celeri quanto i tempi di ripristino, puntualmente richiesti, della suddetta segnaletica, al fine di poter rassicurare i cittadini romani su un tema sempre attuale come quello della sicurezza stradale.