Blocco della tratta Roma-Lido: U.Di.Con, gestione inadeguata e imbarazzante

Comunicati Stampa

Roma, 09/12/2021 – “Ancora una mattinata di passione per i pendolari della tratta Roma-Lido. Il blocco totale sull’intera linea – scrive in una nota la presidente dell’U.Di.Con. Regionale Lazio, Martina Donini – è stato il regalo che i pendolari hanno ricevuto questa mattina dall’Atac. Del resto sono appena iniziate le festività natalizie, c’era da aspettarselo”.

Alle 6:30 di oggi 09 dicembre la ferrovia regionale Roma-Lido ha subito uno stop in entrambi i sensi di marcia, a causa della caduta della linea aerea in prossimità della stazione di Acilia. Caduta che ha provocato un principio di incendio per l’improvvisa frenata del treno, tanto da far intervenire i macchinisti con gli estintori per evitare ulteriori danni.

“La vergogna sembra essere un sentimento sconosciuto – prosegue Donini – i gestori della tratta non solo costringono 50 mila persone al giorno a raggiungere la Capitale su una linea che conta già la soppressione di tre fermate per indisponibilità di treni, situazione già fortemente inaccettabile, ma non sono neanche capaci di gestire le emergenze collegate ai loro disservizi”.

“Sostituire i treni con un numero esiguo di navette sostitutive, non è la soluzione più adeguata – continua Donini – e lo testimonia la rabbia esplosa sui social di milioni di pendolari che si sono trovati ammassati sui bus come sardine, in un periodo storico dove la parola distanziamento dovrebbe invece caratterizzare le nostre esistenze e i nostri spostamenti in sicurezza”.

“Continueremo a monitorare la situazione – conclude Donini – con l’augurio che quanto promesso dalla Regione Lazio in relazione al passaggio di gestione della linea Roma – Ostia alla Cotral Spa da gennaio 2022 sia sinonimo rassicurazione e non di smentita”.